Eventi in programma

20190531 the robin friday's cup 8th edition

THE ROBIN FRIDAY’s CUP ed.8 – Torneo di Calcio Balilla di CHIUSURA dei Venerdì Sera!

C’è chi gioca e tenta la sorte in questo prestigioso torneo, c’è hi passa per un saluto di chiusura serale in vista di ottobre (a meno di extra ad ora sconosciuti).
Leggi >>

►THE ROBIN FRIDAY’s CUP
8° edizione – Il leggendario TORNEO DI CALCIO BALILLA

Un torneo tostissimo, per gente tostissima.

◆ ISCRIZIONI fino alle 22.00 (2 euro a coppia)
◇ FISCHIO D’INIZIO ore 22.01 (circa)
◆ PREMI in birra & gadget
◇ Proibito: rullate e ganci, anche involontari, si gioca a volo.

✔ Edonismo e Socialismo: musica, cultura e aggregazione.
◆◇◆ INGRESSO PLATEA: LIBERO !!

 

***Quel gran mascalzone di Robin Friday, prima rockstar della pedata (di Luca Manes)***

Non ha mai giocato nella massima divisione inglese, non ha mai indossato neanche una volta la maglia della nazionale, non ha vinto nemmeno un trofeo. C’è di più, a 25 anni si era già ritirato dal calcio professionistico. Eppure Robin Friday è stato un personaggio mitico, pazzo e capellone, un eroe di culto del calcio britannico anni settanta.
Pare che fosse un fenomeno fin da bambino, tanto che attirò l’attenzione dei grandi club della sua città, Londra. Peccato che di bricconate ne facesse già da adolescente. In campo non passava la palla nemmeno sotto tortura, fuori aveva manifestato una certa passione per droghe e alcool e la pessima abitudine di rubacchiare qua e là (vestiti alla moda ma anche e soprattutto le statue nei cimiteri). A 16 anni la prima esperienza in riformatorio, a 17 il matrimonio “riparatore” con una ragazza di colore in tempi in cui le unioni interrazziali non erano usuali.

Con tutte le difficoltà del caso, Friday continuava a giocare a pallone, sebbene a livello amatoriale. Per tre stagioni mostrò i suoi colpi di genio nelle divisioni non league, prima al Walthamstow, poi all’Hayes. Ed è qui che la sua leggenda underground comincia a farsi largo tra espulsioni (ben 7) e bravate. Una domenica del ’72 si presentò alla partita che mancavano dieci minuti alla fine, completamente ubriaco. L’allenatore lo mandò a quel paese ma lo buttò in campo lo stesso e lui al 90’ segnò il gol della vittoria.
Il suo talento non poteva passare inosservato e così nell’estate del 1973 il Reading (all’epoca compagina di Quarta Divisione) lo mise sotto contratto. Il nostro eroe mise subito a segno grappoli di gol (55 in 135 partite) per la gioia dei tifosi adoranti.

Nell’alto ci due anni e mezzo i Royals raggiunsero la promozione alla terza serie del football ingrlese. Un giorno del ’76, contro il Tranmere Rovers, realizzò quello che è passato alla storia come “il più bel gol mai visto da nessuno” (se non pochi fortunati). Controllo di petto, giravolta su se stesso e tiro al volo a palombella dai 25 metri. L’arbitro, il futuro internazionale Clive Thomas, si mise le mani nei capelli per lo stupore e gli fece i complimenti, “un gol degno di Pelé e Cruyff”. “Davvero? –fu la replica di Friday – Dovresti venire qui più spesso, lo faccio ogni settimana”.

Le marachelle non cessarono, anzi. Durante un’altra partita scorse uno spettatore che assaporava del whisky da una fiaschetta e pensò bene di fare una capatina sugli spalti per chiedergli un sorso. L’arbitro prima gli mostrò il cartellino giallo, poi sentita la sua risposta (“era solo un assaggio prima della pinta al pub”) lo cacciò via. Con il Reading, nonostante la promozione, le cose finirono male.
L’allenatore Maurice Evans provò a convincerlo che se si fosse dato una calmata avrebbe potuto finire in nazionale. “Ho la metà dei tuoi anni –fu la sua risposta – e ho vissuto il doppio di te. Non mi rompere i coglioni…”. Fu venduto al Cardiff, in Seconda Divisione, per 30mila sterline. Arrivò in Galles via treno e fu subito arrestato per non aver pagato il biglietto. Rilasciato su cauzione grazie all’intervento del manager dei Bluebirds Jimmy Andrews, Friday si fece perdonare segnando una doppietta all’esordio con il Fulham. Lo marcava nientemeno che Bobby Moore e lui ebbe l’ardire di strizzargli i testicoli dopo aver segnato il secondo gol. L’esperienza al Cardiff durò appena sei mesi, offuscata dai soliti eccessi. Dopo la sconfitta contro lo Shrewsbury nella Coppa del Galles del 1977, devastò la sala da biliardo dell’hotel tirando le palle a destra e a manca, completamente nudo e sotto Lsd. Qualche settimana dopo a Brighton s ifece espellere per aver dato un calcio in faccia all’irlandese Mark Lawrenson che lo teneva per la maglia. Abbandonò il campo, forzò la porta dello spogliatoio ospite e defecò nella borsa di Lawrenson. Fu l’ultima partita della sua vita.

Ne aveva ormai abbastanza del calcio. Si sposò e divorziò altre due volte, trovò lavoro a Londra come operaio ma non si liberò mai dei suoi demoni. Nel dicembre del 1990, a soli 38 anni, gli fu fatale un attacco di cuore per una sospetta overdose da eroina. La notizia della sua morta passò inosservata sui media nazionali, ma di Friday negli anni successivi si sono riscoperte le imprese. I tifosi del Reading l’hanno eletto giocatore del secolo, quelli del Cardiff (per cui giocò appena 25 partite) eroe di tutti i tempi.

Nel 1996 la band gallese dei Super Durry Animals lo ha addirittura omaggiato sulla copertina del singolo The Mand Don’t Give a Fuck, dove campeggia la sua storica foto da mascalzone mentre manda a fare in culo il portiere del Luton Milija Aleksic dopo avergli fatto gol. Infine l’ex bassista degli Oasis Paul McGuigan gli ha dedicato un libro, The greatest footballer you never saw, scritto insieme a Paolo Hewitt. Un omaggio alla prima vera rock star del calcio inglese. “Robin Friday era un anticonformista che ha vissuto ogni secondo della sua vita con un’intensità capace di bruciare ogni cosa. Ha mandato affanculo non solo i portieri che non avevano alcuna possibilità di fermarlo ma chiunque abbia provato a domarlo. E’ stato la superstar dei sobborghi, quello che ha fatto sembrare George Best un peso piuma”.

■ Link all’evento facebook: https://www.facebook.com/events/437413440325721/


20190530 spiritual trio

SPIRITUAL Trio – “Libero Jazz”

Dato che è ancora maggio: un ultimissimo extra di fine stagione, poi con “Libero Jazz” ci rivedremo dopo l’estate!
Leggi >>

SPIRITUAL Trio

Alessandro Castelli | Trombone e euphonium
Rudy Fantin | Piano elettrico e organo
Filippo Valnegri | batteria

Alessandro Castelli e Rudy Fantin si incontrano in sala di registrazione. Decidono di formare un duo per lavorare su brani originali e brani dei grandi compositori della storia del jazz (C. Mingus, T. Monk, A. Ibrahim, R. Weston, C. Haden….).
Nasce il CD “Spiritual”, che viene proposto in trio con la collaborazione di Filippo Valnegri.

 

◆◇◆ INGRESSO 5 € – Under30 a 3 €
◆◇◆ Dalle 20.00 cena conviviale con gli artisti a 15 € (compreso ingresso al concerto). Primo del giorno (Cous cous con verdure), tagliere, 1/4 di vino e caffè

Per info 0341/493262 o circololiberopensiero@gmail.com.
Fatecelo sapere: meglio entro mercoledì 15.05 (cioè il giorno prima!)

◆ Link all’evento facebook: https://www.facebook.com/events/2164973643814465/


20190525 - Go Go Ponies

GO GO PONIES

Un concerto punk rock che è anche show? il concerto di sabato del TUTTI MALTI non è da perdere!
Leggi >>

GO GO PONIES, punk rock show

Le Go Go Ponies amano tutti.
Le Go Go Ponies sono una fit metal band con brani semplici, rapidi e ritmati, a carattere aggregativo. Le Go Go Ponies sono divertimento e party ma soprattutto arte e partecipazione. Il progetto è aperto a tutti coloro che ne abbracciano il manifesto e ne desiderano fare parte in modo attivo, con prevalenza per l’universo femminile.

La line up della band è definita dai 4 membri fondatori ma le posizioni restano aperte e variabili in funzione degli eventi e delle situazioni. Allo stesso modo è possibile essere Go Go Ponies attraverso la propria arte: illustrazione, video, installazioni, fotografia, idee, food & beverage, design, alle quali verrà dato spazio e visibilità attravero i live show e canali social. La musica delle Go Go Ponies è il punto di partenza del movimento e allo stesso tempo colonna sonora.

La contaminazione è motivo di crescita e miglioramento come di ampliamento delle vedute. Niente politica, razzismo, sessismo, bullismo e tutto ciò che può servire a restringere i confini e la mente. Sentiti libero di contattarci per proporre la tua idea. Ti aspettiamo nella nostra scuderia! Siamo tutti Go Go Ponies…

#GoGoPonies #StayFIGA

 

ASCOLTA: https://gogoponies.bandcamp.com/
GUARDA: https://www.youtube.com/watch?v=wMReFD89qts&t=313s

 

◆◇◆ Ingresso libero all’interno di TUTTI MALTI – Festa di fine stagione a suon di birre artigianali


20190524 supermaket

SUPERMARKET

Il concerto di venerdì del TUTTI MALTI arriva dalle lontane terre di Romagna e vi farà ballare.. !!!
Leggi >>

Supermarket, tropical kitsch & world music romagnola

“Supermarket è una raccolta differenziata di musicisti romagnoli variamente impegnati su vari fronti (pop, rock, jazz, punk, elettronica, world music e improvvisazione radicale), che si propongono di unire così tante esperienze diverse all’interno di un unico contenitore tropico-romagnolo, fortemente cabarettistico, orientato al kitsch e alla festa. I personaggi raccolti in questo ensemble (di misura variabile) sono stati fondatori o collaboratori di altri progetti, tra i quali: Saluti da Saturno, Jang Senato, Giacomo Toni, Colombre, Extraliscio, Pacifico, Ponzio Pilates e Slavi bravissime persone.

Calypso, cumbia, mariachi, manouche e tango, uniti al jazz, all’improvvisazione radicale e alla no wave – nello spirito, infine, della musica solare

Alfredo Nuti dal Portone – Chitarra ed effetti
Marcello Gianduja Detti – Ottoni e conchiglie
Carlo Vallicelli – Batteria, percussioni ed elettronica

 

VISITA: http://www.supermarket-music.it/
ASCOLTA: https://www.youtube.com/watch?v=kt50L7w-2as
CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCGRxNlm-TW8uA0RQI6YkuGA

 

◆◇◆ Ingresso libero all’interno di TUTTI MALTI – Festa di fine stagione a suon di birre artigianali


20190524 tutti malti 2

TUTTI MALTI 2019 _ 3 Giorni di festa di fine stagione a suon di birre artigianali

TUTTI MALTI, la seconda edizione della festa di chiusura della stagione musicale del nostro caro circolissimo.
TRE GIORNI di birra artigianale locale, cucina, musica, mercatini, giochi in scatola e spettacoli.
Leggi >>

◆ PARTECIPANO:
Dulac (LC), www.birradulac.it
Herba Monstrum Brewery (LC), www.herbamonstrum.it
Luppolario (CO), www.luppolario.it
Birra Orma Bianca (LC), www.birraormabianca.it
Birrificio Revertis (SO), www.revertis.it

 

◆ PROGRAMMA:
>> VENERDì 24
18.30 – Apertura festa e cucina

22.00 – Supermarket (Tropical kitsch & World music romagnola)
Qui l’evento: Supermarket | a TUTTI MALTI, festa di fine stagione
https://www.youtube.com/watch?v=kt50L7w-2as

>> SABATO 25
15.00 – Apertura festa e Mercatino Rionale con prodotti agricoli, latticini, conserve, tisane e artigianato.

17.30 – Durante il mercatino spettacolo per bambini di clownerie, giocoleria ed equilibrismo.

21.00 – Esibizione di giocoleria con la Lao.

22.00 – Gogoponies (Punk n fit metal)
Qui l’evento: Go Go Ponies | a TUTTI MALTI, festa di fine stagione
https://www.youtube.com/watch?v=hgJGZEUG-z0

>> DOMENICA 26
15.00 – Lario Ludens, pomeriggio tra giochi semplici e complessi con l’associazione: vieni e gioca!! …Ce n’è di tutti i gusti, proprio come la birra!

18.30 – Musica d’aperitivo con i Lario’s Latinos e Hogan MC
19.00 – Esibizione di pole dance con Disagio Pole Team.

21.00 – Lo stivale che sona
Concerto da ballo con musica dal vivo della tradizione italiana da nord a sud in collaborazione con l’associazione Ballatella.
Qui l’evento: Concerto a ballo folk – Lo Stivale Che Sona – Festa della Birra

 

◆  NOTE ORGANIZZATIVE:
– INGRESSO ai concerti: libero
– BICCHIERE SERIGRAFATO Rastal con logo Tutti Malti: 3 €
– Manifestazione GARANTITA anche in caso di maltempo.
– Ogni sera cucina con panini, hamburger, arborelle fritte e piatti del giorno!
– Durante la manifestazione il circolo non venderà birra né spina né in bottiglia, ma solo caffé e superalcolici… Quindi non chiedetecele!! 😉


20190518 yc-cy lucta shitwire question band

YC-CY + LUCTA + SHITWIRE + QUESTION BAND

L’ultimo concerto nel circolo prima del “TUTTI MALTI – Festa di fine stagione a suon di birre artigianali” è un cocktail di noise, punk e hc da Svizzera, Milano e Lecco…
Leggi >>

YC-CY
We are a noise / punk band, making music since 2015. We released 2 albums on the german diy label x-mist records, our third album is about to come out in May (hopefully). We´re based in Switzerland and Berlin.
ASCOLTA: https://yc-cy.bandcamp.com/
https://www.youtube.com/watch?v=46xFqf8o0C0
GUARDA: https://www.youtube.com/watch?v=Qyat9OuTA0U

 

Lucta
Punk hardcore in lotta col proprio cervello da Milano/ Morbegno. Musica per decostruire la realtà. Con gente che suonava anche in Skaya Potere Negativo Peep Shoki Fiele
ASCOLTA: https://occultpunkgang.bandcamp.com/album/black-magic-punk
GUARDA: https://www.youtube.com/watch?v=qdMFTyfzcIE

 

Shitwire
L’hardcore dell’underground lecchese si nutre di scotch ti carta.
ASCOLTA: https://shitwire.bandcamp.com/releases
GUARDA: https://www.facebook.com/shitwire/videos/1033021043541671/

 

Question Band
Come ogni band di ggiovani che si rispetti, le origini del gruppo sono in un garage sui monti della Valsassina, tra aria fresca di montagna e odore di letame.
Inizialmente suonano solo cover, ma la smettono quando Christian spunta fuori con un testo scritto di suo pugno, lievemente autobiografico, che raccontava di questo ragazzo che decise di suicidarsi a causa delle continue lamentele della sua ragazza circa il suo orientamento politico di sinistra tendenzialmente estrema.
https://www.facebook.com/questionauthorityband/videos/239406543477256/

 

◆◇◆ INGRESSO: 3 €

◆ Link all’evento facebook: https://www.facebook.com/events/628198100918855/


20190517 Presentazione Ex Monroe + Djidjath + Dj Merda

EX MONROE in “Runs the Voodoo Down” OFFICIAL RELEASE PARTY

Gli Ex-Monroe presentano il loro ultimo album “RUNS THE VOODOO DOWN”.
“Runs the Voodoo Down” è stato registrato e mixato presso i Tup Studio di Brescia e masterizzato da Mystery Room Mastering, Milwaukee, Usa.
Venerdì 17 + Ex-Monroe + ♥ …vi aspettiamo!
Leggi >>

EX MONROE
(Garage HC – Lecco)
Gli Ex Monroe, la miglior risposta valsassinese agli MC5.

YOUTUBE: https://www.youtube.com/watch?v=-Nedu2U65S8
BANDCAMP: https://ex-monroe.bandcamp.com/

 

DJIDJATH
(Psych – Lecco)
La sezione ritminca dei Da Captain Trips prende vita propria e ne scaturisce un sabbiosissimo quanto fuzzoso duo Stoner e Rock’n’Roll.
Un’ apertura sfarzosa, è la data di debutto, restate sintonizzati!

 

DJ MERDA
Afterparty (Selezione Punk/Rock/Trash)
Un’istituzione tra le persone di stile, non servono presentazioni, neanche a Mandello.

 

◆◇◆ INGRESSO: 3 €

◆ Link all’evento facebook: https://www.facebook.com/events/428182144582236/


20190516 alberto dipace trio

ALBERTO DIPACE Trio – “Libero Jazz”

“Eyes and Madness”
Leggi >>

ALBERTO DIPACE Trio

Alberto Dipace | Piano
Danilo Gallo | Contrabbasso
Ferdinando Faraò | Batteria

“Eyes and Madness” è un album realizzato in un’unica live session presso lo Studio Indiehub di Milano, a due passi dalla colorata ChinaTown milanese.
Il trio è composto da Alberto Dipace al pianoforte, Danilo Gallo al contrabbasso e Ferdinando Faraò alla batteria, ed ha creato e trovato, fin da subito, un suo suono unico, nel senso di “corpo unico” che semplicemente racconta il suo divenire.
Tutto nasce dall’esigenza di formare un trio che, partendo da un omaggio alla musica di Esbjorn Svensson in From Gagarin’s Point of View, lavorasse in una direzione nuova e di ricerca muovendosi, in totale interplay, oltre la visione standard e lineare di tempo, armonia e melodia.

 

◆◇◆ INGRESSO 5 € – Under30 a 3 €
◆◇◆ Dalle 20.00 cena conviviale con gli artisti a 15 € (compreso ingresso al concerto). Primo del giorno (Cous cous con verdure), tagliere, 1/4 di vino e caffè

Per info 0341/493262 o circololiberopensiero@gmail.com.
Fatecelo sapere: meglio entro mercoledì 15.05 (cioè il giorno prima!)

◆◇◆ PROSSIMO ED ULTIMO APPUNTAMENTO ◆◇◆

Gio 30.05 – SPIRITUAL Trio. Con A. CASTELLI _ trombone e euphonium, R. FANTIN _ piano elettrico e organo, F. VALNEGRI _ batteria

◆ Link all’evento facebook: https://www.facebook.com/events/2467202579990415/


20190504 mostra inchiostri e pigmenti

Finissage mostra “INCHIOSTRI E PIGMENTI, contatti con l’Oriente tra icona e calligrafia”

L’evento di chiusura della mostra di Serena Luna Raggi e Raouf Gharbia.
Leggi >>

✦ DOMENICA 12 MAGGIO – FINISSAGE
h.19 TATUAGGI ALL’HENNÉ con Khadija Bouzerari, PERFORMANCE DI CALLIGRAFIA con Raouf Gharbia e aperitivo
h.21 CONCERTO DI SITAR INDIANO con il Maestro Leo Vertunni (contributo 3€)

 

Le opere di questa mostra evidenziano la grande varietà della
CALLIGRAFIA ARABA, nei suoi numerosi stili storici.
Il divieto di rappresentare la figura umana nell’arte islamica ha
spinto gli artisti a sviluppare una vastissima gamma di
calligrafie.
La ricchezza di questi stili non deve però indurci in
errore, non pochi artisti di cultura musulmana hanno infatti
trasgredito questo divieto. Ne è un esempio la MINIATURA PERSIANA, presentata in questa occasione da Serena Luna Raggi.
La mostra si inserisce nel solco di dialogo tra l’ARTE FIGURATIVA-ICONICA e l’ARTE ANICONICA.
Un confronto tra 2 mondi, un incontro tra 2 modi di intendere
l’arte.

Orari per visitare la mostra:
Lunedì chiuso
Martedì – Domenica h.16-19
…E durante aperture serali secondo programmazione del Circolo Libero Pensiero

Serena Luna Raggi – Bolognese di nascita, di recentissima adozione Lecchese, ha viaggiato, lavorato, osservato ed esposto in Italia e all’estero. Continua incessantemente la sua ricerca artistica.
http://www.serenalunaraggi.com/

Raouf Gharbia – Di origine Tunisina, è in Italia dall’86. Lavora su tematiche di urgente attualità come il dialogo inter-religioso e inter-culturale e la società inter-etnica.
http://www.raoufgharbia.eu/


20190511 qui le urla

QUI (Los Angeles) + LE U.R.L.A.

A band from U.S.A., a band from B.R.I.A.N.Z.A.
Leggi >>

QUI
La biografia della band è lunga, articolata, insomma, ci sono esami da sei crediti per cui avete letto meno. Riassumendo:
I Qui si formano nel 2000 in Los Angeles. Sono Paul Christensen alla batteria e Matt Cronk alla chitarra. Entrambi cantano.
Parecchi paragrafi dopo la loro musica viene definita come “un’idiosincratica commistione di punk, noise e rock punteggiata da stramberie avant-garde”. Più avanti sottolineano che sono bravi a suonare.
Va beh, suonano cose, vedono gente, finché in maniera rocambolesca si unisce alla band David Yow, cantante di Scratch Acid e Jesus Lizard. Ma poi se ne va.
C’è sconforto, ma il duo si rimette al lavoro, e così ripartono i tour, e fanno anche qualcosa con Mike Watt, e poi con Trevor Dunn, finché non arrivano a suonare da noi.
(per la bio non riassunta: https://www.facebook.com/pg/quiband/about/?ref=page_internal)

ASCOLTA: https://quiband.bandcamp.com/album/fuck-outer-space
GUARDA UN BEL VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=wsNNgn4BAwU

 

LE U.R.L.A.
Quartetto compatto: 2 chitarre, 1 basso, 1 batteria, 1 voce, niente optional, chiavi in mano.
Il 19 aprile 2019 esce il loro secondo EP, dopo 9 lunghissimi anni, tra abbandoni, malattie, cambi di formazione e altri progetti tornano con 5 pezzi nuovi tra blues acido, rock alternativo e testi in italiano, come abbiamo detto sopra.

ASCOLTA: https://leurla.bandcamp.com/

 

 

◆◇◆ INGRESSO: 5 €

◆ Link all’evento facebook: https://www.facebook.com/events/424441281678252/


20190509 souffle de balamulte

SOUFFLE DE BALAMULTE – “Libero Jazz”

Improvvisazione e poesia
Leggi >>

►SOUFFLE DE BALAMULTE

Marc Guillerot | Voce, mandolino, melodica e oggetti sonori
Alain Brühl | Sassofoni alto e soprano, saxopette oggetti e giochi sonori.

Duo di improvvisazione e poesia, voce saxes e oggetti sonori, uscito dalla nebulosa del collettivo d’improvvisazione Ortanz di Limoges. Creato in prima battuta da testi dadaisti e surrealisti (Claude Gauvreau, Raoul Haussmann, Benjamin Péret), oltre a estratti da “Voyage en Grande Garabagne” di Henri Michaux da cui proponiamo adesso una rappresentazione interamente improvvisata di testi e musica con Marc Guillerot voce, mandolino, melodica e oggetti sonori e Alain Brühl ai sassofoni alto e soprano, saxopette oggetti e giochi sonori.
Il duo è nato il 12/12/14 a Aubusson e si è esibito a Limoges, Parigi, nell’Auvergne e nell’Ayeron.

 

◆◇◆ INGRESSO 5 € – Under30 a 3 €
◆◇◆ Dalle 20.00 cena conviviale con gli artisti a 15 € (compreso ingresso al concerto). Primo del giorno (Lasagne vegetariane), tagliere, 1/4 di vino e caffè

Per info 0341/493262 o circololiberopensiero@gmail.com.
Fatecelo sapere: meglio entro mercoledì 08.05 (cioè il giorno prima!)

◆◇◆ PROSSIMI APPUNTAMENTI ◆◇◆

Gio 16.05 – ALBERTO DIPACE Trio. Con A. DIPACE _ piano, D. GALLO _ contrabbasso, F. FARAO’ _ batteria.

Gio 30.05 – SPIRITUAL Trio. Con A. CASTELLI _ trombone e euphonium, R. FANTIN _ piano elettrico e organo, F. VALNEGRI _ batteria

◆ Link all’evento facebook: https://www.facebook.com/events/668264970296773/


20190505 prove aperte biscotti biscotti

Le prime prove aperte dei “BISCOTTI BISCOTTI ENSEMBLE ENSEMBLE”

Le prime prove aperte per tirare il punto sui primi pezzi originali.
Leggi >>

BISCOTTI BISCOTTI ENSEMBLE ENSEMBLE

Nasce come duo di improvvisazione radicale nato nel 2016 da due dei tre fondatori dei Quasar in a Bulb. Traendo ispirazione dai propri percorsi personali, sia musicali che non, codificano lo stile mischiando drone music, psichedelica e l’uso di loop con le avanguardie storiche. Nel 2017 si uniscono come collaboratori Luigi Crippa al basso e Mattia Vassena alla chitarra. A Marzo organizzano il primo workshop per creare un ensemble estemporaneo, lavorando sulla musica della Shibusa Shirazu: nascono i Biscotti Biscotti Ensemble Ensemble e ora sono veramente tanti…

ASCOLTA:


◆◇◆ INGRESSO LIBERO.

◆◇◆ Durante la prova sarà possibile visitare la mostra “Inchiostri e pigmenti, contatti con l’Oriente tra icona e calligrafia” a cura di Serena Luna Raggi e Raouf Gharbia.


20190504 mostra inchiostri e pigmenti

Inaugurazione mostra “INCHIOSTRI E PIGMENTI, contatti con l’Oriente tra icona e calligrafia”

Mostra di Serena Luna Raggi e Raouf Gharbia.
Leggi >>

Le opere di questa mostra evidenziano la grande varietà della
CALLIGRAFIA ARABA, nei suoi numerosi stili storici.
Il divieto di rappresentare la figura umana nell’arte islamica ha
spinto gli artisti a sviluppare una vastissima gamma di
calligrafie.
La ricchezza di questi stili non deve però indurci in
errore, non pochi artisti di cultura musulmana hanno infatti
trasgredito questo divieto. Ne è un esempio la MINIATURA PERSIANA, presentata in questa occasione da Serena Luna Raggi.
La mostra si inserisce nel solco di dialogo tra l’ARTE FIGURATIVA-ICONICA e l’ARTE ANICONICA.
Un confronto tra 2 mondi, un incontro tra 2 modi di intendere
l’arte.

Programma:
✦ SABATO 4 MAGGIO – INAUGURAZIONE
h.19 APERICENA, nel contesto di ”La Prima-Vera Festa di Rancio” (contributo 5€)
h.21 DANZE TRADIZIONALI PERSIANE con Safa Solati

✦ DOMENICA 12 MAGGIO – FINISSAGE
h.19 TATUAGGI ALL’HENNÉ con Khadija Bouzerari, PERFORMANCE DI CALLIGRAFIA con Raouf Gharbia e aperitivo
h.21 CONCERTO DI SITAR INDIANO con il Maestro Leo Vertunni (contributo 3€)

 

Orari per visitare la mostra:
Lunedì chiuso
Martedì – Domenica h.16-19
…E durante aperture serali secondo programmazione del Circolo Libero Pensiero

 

Serena Luna Raggi – Bolognese di nascita, di recentissima adozione Lecchese, ha viaggiato, lavorato, osservato ed esposto in Italia e all’estero. Continua incessantemente la sua ricerca artistica.
http://www.serenalunaraggi.com/

Raouf Gharbia – Di origine Tunisina, è in Italia dall’86. Lavora su tematiche di urgente attualità come il dialogo inter-religioso e inter-culturale e la società inter-etnica.
http://www.raoufgharbia.eu/


20190503 reggaepeople

Reggae (al) Libero Live! con i REGGAEPEOPLE

Un venerdì (al) Libero dai ritmi in levare.
Leggi >>

REGGAEPEOPLE

I Reggaepeople nascono nel 2005 come cover band reggae nella provincia di Como. Nel 2012 abbandonano le cover per dedicarsi definitivamente ai propri brani. I primi inediti hanno una contaminazione afro, senza mai abbandonare la linea guida del reggae. Registrano un brano all’interno della compilation “Brianza Sounds Better” ed entrano a far parte del circuito “Jammin’ Party”, registrando sempre grande partecipazione di pubblico. Il live del 2014 presso “Il Circolo” di Mariano Comense viene ripreso e mandato in onda su MonzaBrianzaTv all’interno del programma “Brianza Live”.

Da sempre uniti come una famiglia, hanno saputo affrontare numerose sfide e difficoltà, ultima delle quali la perdita di un membro importantissimo per la band sia dal punto di vista musicale e soprattutto dal punto di vista umano: Jessica Riva. Ogni anno in suo onore organizzano un festival di arte e musica dal nome SummerJe. Sempre nel 2014 si dedicano alla registrazione del loro primo album “Reggaepeople” e si esibiscono in numerosi live e festival tra cui spicca l’apertura alla band “Radici nel Cemento”.

Nel 2016, dopo un difficile cambio di formazione, si rialzano in piedi e danno vita ad un nuovo sound, fatto di reggae ma anche di contaminazioni, di musica suonata e ritornelli da cantare, di gioia e introspezione. Il 4 dicembre 2016 esce il loro primo singolo con videoclip annesso dal titolo “Brand New”. Al momento sono impegnati nella registrazione del loro EP.

Canale YT: https://www.youtube.com/channel/UCJLU2fagk1c6x2Aez8CZXgQ

Lara Molteni e Lucia Fontana (Voce)
Roberto Limonta e Roberto Albergucci (Chitarra)
Alessandro Spoldi (Tastiere)
Giuseppe Sidari (Batteria)
Daniele Panetta (Percussioni)
Cristian Oberti (Basso)

 

◆◇◆ INGRESSO: 3 €

◆ Link all’evento facebook: https://www.facebook.com/events/2661784167171110/


20190502 daniele cavallanti a world of sound quartet

Daniele Cavallanti “A WORLD OF SOUND QUARTET” – “Libero Jazz”

Dopo la pausa per la Festa di Liberazione si riparte con il ritorno di un grande quartetto.
Leggi >>

►Daniele Cavallanti “A WORLD OF SOUND QUARTET”

Daniele Cavallanti | Sax tenore
Francesco Chiapperini | Clarinetto basso, sax alto
Gianluca Alberti | Contrabbasso
Toni Boselli | Percussioni

A World of Sound è il titolo di un interessante e toccante documentario prodotto dalla David Lynch Foundation sulla figura e la musica di David S. Ware, sassofonista tenore e soprano scomparso prematuramente nel settembre 2012.
A World of Sound è un “two horns/bass/drums” quartet che il sassofonista e compositore milanese Daniele Cavallanti, attivo sulla scena nazionale ed internazionale dal 1970, già leader, con Tiziano Tononi, della storica band Nexus, membro fondatore della celebrata Italian Instabile Orchestra, ha formato nel marzo 2013 con lo specifico intento di rendere omaggio all’eredità dei grandi sassofonisti del jazz moderno.
Al clarinetto basso e sax alto il giovane e talentuoso Francesco Chiapperini, alla ritmica, completamente calata nella concezione “black” cara a leader, Gianluca Alberti e Toni Boselli, due dei migliori musicisti della scena milanese della generazione dei quarantenni.

Il repertorio del gruppo presenta brani originali di Daniele Cavallanti dedicati a Dewey Redman, Joe Henderson, Sam Rivers, Wayne Shorter, Massimo Urbani e brani di Ornette Coleman, Eric Dolphy, Albert Ayler, Archie Shepp, Joe Lovano e Wayne Shorter.

A World of Soud Quartet ha pubblicato il suo primo, omonimo CD nell’ottobre 2014 per Nu Bop Records. Nel febbraio 2019 la pubblicazione del nuovo CD del quartetto “Shadows” per l’etichetta romana Rudi Records.

 

◆◇◆ INGRESSO 5 € – Under30 a 3 €
◆◇◆ Dalle 20.00 cena conviviale con gli artisti a 15 € (compreso ingresso al concerto). Primo del giorno (Gnocchi di pane e porri), tagliere, 1/4 di vino e caffè

Per info 0341/493262 o circololiberopensiero@gmail.com.
Fatecelo sapere: meglio entro mercoledì 01.05 (cioè il giorno prima!)

 

◆◇◆ PROSSIMI APPUNTAMENTI ◆◇◆

Gio 09.05 – Duo francese. Info a breve!

Gio 16.05 – ALBERTO DIPACE Trio. Con A. DIPACE _ piano, D. GALLO _ contrabbasso, F. FARAO’ _ batteria.

Gio 30.05 – SPIRITUAL Trio. Con A. CASTELLI _ trombone e euphonium, R. FANTIN _ piano elettrico e organo, F. VALNEGRI _ batteria

◆ Link all’evento facebook: https://www.facebook.com/events/368588433750413/